Come hanno trascorso la notte di San Silvestro i Volontari in servizio della Croce Rossa Italiana di Sansepolcro?

Secondo le previsioni di Confesercenti-SWG, il Capodanno appena trascorso sarebbe stato all’insegna del turismo e della buona tavola. 

Le previsioni indicavano circa 6,6 milioni gli italiani che avrebbero trascorso la notte di San Silvestro in viaggio, circa il 71% tra le mura domestiche con amici e/o parenti, il 9% a festeggiare in un locale o al ristorante, l’1% al lavoro e il 3% non avrebbe festeggiato perché non se lo sarebbe potuto permettere.

Nei dati statistici era stata omessa la percentuale dei Volontari in servizio: tantissimi.

La Croce Rossa Italiana di Sansepolcro ha dovuto impegnarne tre - tra le 23:00 e le 03:00 - per assicurare il servizio di assistenza sanitaria alla serata organizzata dalla locale Amministrazione Comunale per dare il benvenuto al 2019.

Ed è così che parenti ed amici, anch'essi volontari CRI, hanno deciso di ritrovarsi presso la sede di via Ginna Marcelli per festeggiare insieme ai volontari in servizio l’anno appena trascorso e dare il benvenuto a quello nuovo.

Una cena sobria e all’insegna dell’amicizia, che ha fatto sentire l'Associazione una vera e propria  “famiglia allargata”, composta da persone che hanno deciso - con non pochi sacrifici - di mettere il proprio tempo libero al servizio della comunità e, in particolare, delle persone più vulnerabili. 

IMG_1440jpg

Poi tutti in Piazza Torre di Berta per assicurare il servizio di assistenza sanitaria ed accogliere il nuovo anno.

Una bellissima e divertente serata, allietata dalla musica dei “Sesto Senso”, in cui gli unici botti che l’hanno fatta da padrone sono stati quelli delle bottiglie di bollicine stappate. E non è stata necessaria alcuna ordinanza da parte del Sindaco Mauro Cornioli che, come da tradizione, è sceso in piazza per attendere il nuovo anno ed augurare ai suoi concittadini un felice 2019.

Guarda e/o scarica il video